Cambiare si può

La gravissima crisi economica che imperversa da più di un anno, causata da un modello di sviluppo ingiusto che ha arricchito la grande finanza mondiale e gli speculatori, continua a colpire pesantemente il mondo del lavoro dipendente, con la cassa integrazione , i licenziamenti, ( in violazione all'art.18 ) e le retribuzioni trà le più basse d'Europa.
 Nel 2009 , dopo l'accordo sulle regole in tema di contratti non firmato dalla CGIL, ancora una volta la nostra categoria ha subito un accordo separato per il rinnovo del suo Contratto Nazionale.                                La FIOM non ha firmato quell'accordo perché esso applica esattamente i principi dell'accordo sulle regole non firmato dalla CGIL e quindi perché stabilisce aumenti economici talmente bassi che snaturano ruolo e valore del Contratto Nazionale. La FIOM, grazie anche al tuo sostegno , sarà presente e si batterà anche nel 2010 a difesa del lavoro, per ridurre le tasse ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati, per conquistare contratti degni di questo nome e per farli votare dai lavoratori.  Non bisogna mancare il giorno 12 marzo, per dimostrare che noi ci siamo e che non possono fare tutto quel che gli giova alle loro tasche infischiandosene dei lavoratori: anche noi abbiamo una dignità e combatteremo per difenderla.  Partecipiamo numerosi.

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate liberamente un commento, ma nel rispetto della buona educazione.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Rivoglio la mia Italia. Non sono consentiti: * messaggi non inerenti al post (pena,la rimozione del commento) * messaggi pubblicitari * messaggi con linguaggio offensivo * messaggi che contengono turpiloquio * messaggi con contenuto razzista o sessista * messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.) Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.