NELLA CRISI ECONOMICA NOI STIAMO DALLA PARTE DEI LAVORATORI !!


Mentre per televisione si ostinano a farci credere che la crisi sia finita le piccole e medie imprese agonizzano e vengono lasciati a casa migliaia di lavoratori e lavoratrici:
per il Governo Berlusconi sono importanti solo i processi del Premier e creare terrore sugli immigrati !

Non solo, in alcuni casi, come alla G.D.S. (Global Display Solution) di Cornedo Vicentino, dove la crisi non è arrivata, i padroni decidono di lasciare a casa 44 lavoratori veneti per esportare la produzione in uno stabilimento in Romania è aumentare, così, il loro profitto adducendo la scusa che è finita una commessa di lavoro:
il paradosso è che questa fabbrica “macina” da tre anni bilanci in positivo e che la sede rumena è stata fatta con il parziale finanziamento della Regione Veneto (Finest e Veneto sviluppo)!

E’ come se i lavoratori, con il loro IRPEF Regionale in busta paga, si fossero finanziati il licenziamento!

NOI CI PROPONIAMO DI BLOCCARE QUESTA INDECENZA:
la Regione Veneto deve togliere i propri finanziamenti alla GDS se non saranno ritirati tutti licenziamenti !

In questo senso si sono già mossi i nostri rappresentanti in Comune a Recoaro(Giuliano Ezzelini Storti), in Provincia (Emilio Franzina), in Regione (Pietrangelo Pettenò).


PARTITO DELLA RIFONDAZIONE COMUNISTA
Circolo Valle Agno - Dipartimento Lavoro della Federazione di Vicenza
Gruppo Consiliare Regionale Veneto

0 commenti:

Posta un commento

Lasciate liberamente un commento, ma nel rispetto della buona educazione.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Rivoglio la mia Italia. Non sono consentiti: * messaggi non inerenti al post (pena,la rimozione del commento) * messaggi pubblicitari * messaggi con linguaggio offensivo * messaggi che contengono turpiloquio * messaggi con contenuto razzista o sessista * messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.) Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio. Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi. In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.